Come oramai tutti avrete capito, il futuro della Monte Grappa Challenge non prevede nuove ulteriori edizioni.

E' veramente un peccato, lo posso dire io che vi ho partecipato dalla prima edizione, inizialmente come atleta e poi al fianco di Ivan come organizzatore. Io e gli altri del gruppo di lavoro che Ivan ha voluto chiamare Extra Strong Team siamo felici di aver condiviso questa avventura ma bisogna anche dire che di Extra Strong in realtà c'era solo lui, quello che correva, organizzava, preparava, e sincronizzava tutti noi come orologi svizzeri.   

Senza un guida così non ci sarebbe stata nessuna possibilità di arrivare a tali livelli di gratitudine e soddisfazione da parte dei vari partecipanti che si sono cimentati in questi anni sul Monte Sacro.

Quelli che hanno avuto la possibilità di partecipare possono capire quello che sto cercando di esprimere, gli altri lo possono solo immaginare, ma credo vivamente che non sia la stessa cosa.

A nome di tutti i membri del team, credendo con questo di interpretare anche il pensiero di tutti gli atleti che nel corso degli anni hanno onorato questa manifestazione, volevo fare un ringraziamento particolare ai familiari di Ivan. Pur non essendo ciclisti si sono impegnati in questa avventura dedicandosi ad essa anima e corpo, dormendo poco e lavorando molto e bene. Grazie veramente di cuore, è stato un piacere conoscervi.

Questa pagina non riceverà ulteriori modifiche, a meno di sviluppi attualmente non previsti. Mi permetto di chiuderla con una selezione di alcuni passaggi tratti dai vari commenti raccolti sui forum dalle mail di ringraziamento che ci avete mandato e dai racconti che ci avete inviato in questi anni.

Fabio 

***************************** 

 

Una volta in vetta il gazebo dell’organizzazione preserva una splendida sorpresa, tanto che qualcuno crede di avere davanti a se l’aperitivo di un banchetto di nozze: panini, pasta fredda, frutta e verdura, formaggi, bibite di ogni tipo ed integratori vari, tanto che è quasi una sofferenza doverlo abbandonare per tornare a valle.

Jack

Organizzazione perfetta, personale ai punti di controllo sempre cordiale e sorridente, ristoro indovinatissimo, non possono che portare infiniti complimenti all’organizzazione, che ha fatto sentire ciascuno di noi come un amico invitato ad una festa !

Jack

Un'altra ragione è lo spirito della manifestazione. Un'organizzazione che devolve l'intero ricavato ad un istituto di ricerca che si occupa di malattie rare, ha in sé un nobile spirito che non può essere che abbracciato da chi, come me, vede nella cosiddetta "società civile", la risposta più bella ed autentica ai problemi che la "politica dei parrucconi" finge di affrontare.

David

C'è anche una quarta ragione, ed ha un nome e cognome: Ivan Contiero, la mente pensante della MGC, è un vero papà. Fare qualcosa per aiutarlo mi ha fatto sentire bene.

David

Il ristoro era eccezionale, a prendersela comoda si poteva arrivare al traguardo con qualche kg in più: pasta fredda, panini, frutta, crostate, bevande, formaggi! Completo e ben fatto!

David

Tutto questo ha reso la MGC una vera festa del ciclismo, tanto da non vedere l'ora di poter partecipare a quella che mi auguro venga annunciata come la seconda edizione!

David

Curva a sinistra, mancano 600m, la luce al Rifugio è la mia stella polare

David

difficile fare suggerimenti perché possa divenire ancora migliore !

Enrico

un ristoro in corrispondenza della vetta dove c’è tutto il ben di Dio.

Fabio

Se a un certo punto vedi la madonna non ti preoccupare ha detto, non sei morto è solo un capitello

Ivan

Mi complimento con lui e con tutti i suoi collaboratori per la meravigliosa giornata che ci ha regalato, penso che abbia contribuito a realizzare il sogno di molti salitomani

Fabio

Però che sensazione pensare di aver pedalato quando al mattino tutti erano ancora a letto, di essere stato a cavallo della bici quando il sole cuoceva e infine quando i grilli facevano il loro classico cri cri cri e le lucciole lampeggiavano.

Fabio

Grazie a mia moglie, a Ivan e a tutti i ragazzi del team extra strong

Fabio

Ciao Ivan,
come va, innanzi tutto siamo noi partecipanti a dovere ringraziare di cuore, te e tutti coloro che hanno contribuito al successo di questa manifestazione, no di questa FESTA, penso alla tua famiglia,  a tua  moglie  che si deve essere  sacrificata mica poco, sopratutto in questi ultimigiorni....GRAZIE!

Francesco

i miei colleghi di lavoro che avevano disertato la MGC per "Cima Campo" si sono mangiati le dita per non aver partecipato

Francesco

Poi la festa è stata il pedalare con gente mai vista prima, ma che ti sembrava di conoscere da una vita, ho pedalato un pezzo con 2 ragazzi in tandem, quello dietro era  non vedente, una giornata spettacolare con panorami da brividi, un posto di ristoro veramente coi fiocchi, ti assicuro che tutti sono rimasti sbalorditi di tanta grazia...veramente non si poteva chiedere di piu'.

Francesco

....comunque l'anno prossimo minimo raddoppierai i partecipanti, tieniti pronto!

Francesco

Ciao Contiero Ivan,
sono Ceccato Gianni per la precisione la maglia nera della manifestazione di domenica. La presente per ringraziarti/vi della festa di ieri e che con i miei tempi ha portato a termine il percorso lungo (alla macchina 1.20)

Gianni

…. sono un ciclista da uscita domenicale……. una media di 2000 km/anno……… senza la vostra sfida nel condividere prove e resistenza, forse non avrei mai provato il famoso “Salto della capra”, ne avrei provato a gestire resistenza e caldo facendo 2 volte la salita verso il Grappa

Giovanni

….. ha unita di misura diverse per ognuno, ma regole simili per tutti, purché la si affronti conoscendo  i propri limiti, provando a considerarli un punto di partenza per spostarli un po’ piu in là senza mai perderli di vista, passo-passo o meglio “pedalata-pedalata”. Un misto di volontà, divertimento e scoperta, che si esaltano quando possono essere condivise.

Giovanni

Si è visto il cuore anche nella preparazione, un organizzazione  quasi autogestita con amici e familiari, ma efficace ed efficiente : Complimenti !

Giovanni

Non sapevo di potercela fare, ma ce l’ho fatta... Quante prove affrontiamo e superiamo con lo stesso spirito, spostando limiti in là, o superando ostacoli inizialmente irraggiungibili.

Giovanni

Gent Ivan,
ringrazio te e tutto lo staff organizzativo per l’accoglienza, l’assistenza e l’opportunità che ci avete dato di goderci una magnifica giornata di SPORT e divertimento…sebbene un poco faticosa.

Lorenzo

Io vengo dal mondo delle granfondo, qui ho trovato tutta un’altra atmosfera che mi è piaciuta fin da subito………………. autentici combattenti delle due ruote mantenendo però una umiltà, un senso di solidarietà, amicizia e rispetto reciproco purtroppo spesso sconosciuti all’interno delle granfondo stesse.

Lorenzo

il ristoro era fantastico e mi sono veramente divertito dal primo all’ultimo km

Lorenzo

per fare capire la bella atmosfera di festa e aggregazione che si è respirata per tutto il giorno.
Ci si vede in giro per le salite e, naturalmente, alla prossima Montegrappa Challenge..magari proverò a fare tutte e 5 le scalate invece di fermarmi a 4.

Lorenzo

Penso di poter dire, senza paura di essere smentito, che ieri avete raggiunto il livello organizzativo dell'Eroica.

Marco

Ciao, sono Nicola Tessaro, domenica scorsa ho partecipato alla vostra splendida manifestazione, e sinceramente, ripensandoci, non so proprio "chi me l'abbia fatto fare"!!!! E' stata veramente dura!....ma è stata anche una gran soddisfazione! 

Nicola

Quando sono partito non sapevo se sarei riuscito a portare a termine le 5 salite, ma poi piano piano, una pedalata alla volta ce l'ho fatta!!

Nicola

Siccome alla fine ero un "pò stanchino" non sono riuscito a ringraziarvi a dovere!!.....Si, perché un grazie è il minimo che si possa dire! siete stati davvero efficienti gentili e disponibili...!! Il ristoro al Rif. Bassano era eccezionale

Nicola

Cercherò di non mancare il prossimo anno e vi farò di sicuro una bella pubblicità!

Nicola

Ciao Ivan, credo che tutti siano rimasti entusiasti della splendida giornata trascorsa su e giù per il Grappa. L'organizzazione è stata perfetta ed il ristoro in cima abbondante e ben assortito.

Orfeo

Vorrei che voi faceste un articolo mettendo in rilevo tutti gli aspetti della manifestazione: competizione solo con sè stessi, clima di amicizia, tranquillità durante il percorso ecc.

Paolo

Desidero infine …….. il mio desiderio  di informare e evidenziare a  tutti i cicloturisti - in modo che il prossimo anno inseriscano questa Challange nei loro programmi - anche  l'ottima organizzazione messa in piedi "in famiglia" da Ivan Contiero e pochi suoi amici e familiari.

Paolo

ma sopratutto un posto di ristoro in vetta al Montegrappa operativo fino alle ore 21,30 dove abbiamo trovato in abbondanza pasta fredda, pane con prosciutto formaggio e nutella, una forma di parmigiano, crostatine di marmellata e cioccolato, pezzi di crostata sfusa, fette di melone, banane, acqua, the, coca, sali minerali ecc.

Paolo

Concludendo con 10 euro abbiamo usufruito di servizi degni della miglior granfondo

Paolo

Un grazie di cuore all’organizzazione per la splendida giornata e per averci fatto conoscere un Monte Grappa dalle mille vie e sfaccettature

Paolo

Ciao Ivan, Complimenti a te, a Sandra, e tutti i tuoi collaboratori! Siete delle persone fantastiche, grazie ancora per quello che avete fatto!

Simone

……non si parla di tempo, ma piuttosto di quanti versanti, lo spirito è quello giusto, oggi l’obbiettivo comune è sfidare se stessi.

Simone

Complimenti anche a tutti i partecipanti, il clima di festa che ho trovato in cima al Grappa è stato qualcosa di indimenticabile. Arrivederci al prossimo anno!

Simone

……..per strada c’era anche un tandem con uno dei due ciclisti non vedente . Le persone che nonostante gli handicap  riescono a fare queste cose mi danno una forza d’animo incredibile da parte mia hanno tutta la mia stima , da loro c’è da imparare a non mollare mai nonostante le avversità che la vita ci riserva.

Stefano

Il ristoro è sempre ben fornito e vedo i ragazzi dello staff sempre di buon umore. I ciclisti sono proprio bravi, se la prendono con calma, si riposano, prendono il sole, fanno un pisolino e ripartono alla conquista del versante successivo.

Sandra

è sempre più tardi e fa sempre più freddo: siamo a circa 8°C. Sul percorso ci sono 16 ciclisti che tentano l’extrastrong. Lo porteranno tutti a termine, l’ultimo controllo alle 22.40.

Sandra

Questa lettera aperta è il mio modo di  ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla Prima edizione MGC.

Vorrei ringraziare i partecipanti della MGC che hanno proprio capito lo spirito in cui è stata organizzata,  Ivan (mio marito) che in ogni cosa che fa ci mette il cuore e l’impegno, le mie due bimbe che in questi giorni hanno proprio portato tanta pazienza, tutta la nostra famiglia  e i nostri amici senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile e tutti coloro che involontariamente non ho nominato in queste molte righe.. Una parola di ringraziamento la vorrei spendere anche per i miei colleghi della Rianimazione di Este (asl 17) che mi hanno appoggiato moralmente in questa impresa e mi hanno dato consigli molto utili.

 

GRAZIE A TUTTI!!!!

Sandra (MGC)

 

Non altre parole e mi limito a ripetermi nei COMPLIMENTI: siete stati GRANDISSIMI e penso che questa impresa resterà impressa nella Vostra testa ... fino a quando diventerete nonni ... anzi appena i Vostri nipotini saranno in grado di ascoltarvi e comprendere, sarà una delle prime favole che gli racconterete, opportunamente condita con la dolcezza del tempo oramai trascorso e del gusto splendido di quei ricordi con il contorno un pò sbiadito ... ma che aprono il cuore alla felicità più di qualsiasi altra cosa al mondo !!!

Giorgio

Quando ti ho visto "combattere" in prossimità del capitello ho avuto la conferma che il Monte Grappa "vive" di eroi.

Leo

Quando Iannellus mi ha detto "dai che la 5° la fai di testa" gli ho risposto "veramente è dal capitello del 3° versante che sto andando di testa..."

Jack



Dopo la MCG pensavo di poter sfidare Goldrake, mi sono accorto che si fa fatica come prima! Meglio così, anche perchè Goldrake era dalla parte dei buoni!

David



Da una randoneè ci si aspettava una cosa un poco spartana, mentre invece è stato meglio di una granfondo ! Ogni concorrente si è sentito coccolato e pieno di attenzioni, veramente sembrava un raduno di amici più che una manifestazione.

Jack

 

Un grazie pieno d'amore a mia moglie Sandra che mi ha aiutato ed appoggiato duarante questi mesi di organizzazione e di allenamento (e lei sa quanto ho bisogno del suo appoggio per essere vincente!!!)

Se vi siete trovati a Vs. agio lo dovete esclusivamente a loro perche è sì bello avere le idee, ma bisogna trovare chi poi le realizza e le concretizza.

Un grazie doveroso a tutti i partecipanti perchè hanno veramente capito lo spirito con cui è stata pensata la MGC: festeggiare e conoscersi pedalando realizzando nel frattempo una vera e propria impresa.

Siete stati veramente fantastici: ho visto gente arrivare al rifugio togliersi le scarpe mangiare quanto offerto con tutta la calma e quindi rimessosi le scarpe rimontare in sella per un altro versante o per dirigersi all'arrivo.

Ragazzi sono veramante stanco ma veramente felice: ho fatto solo quattro versanti ma visti i ritmi dei giorni percedenti e lo situazione in Cima (un freddo cane) ho preferito aiutare il mio Staff EXTRA STRONG ad aspettare quelli che erano lungo io percorso e dare parte del mio abbigliamento (manicotti, antivento, gambali, fanali, guanti..) a chi doveva affrontare l'ultima discesa.

Vedere qualcuno che arriva al rifugio dopo 18 ore di sella e trova il fiato di dirmi "IVAN HAI ORGANIZZATO UNA COSA VERAMENTE ECCEZIONALE", oppure sentirti dire GRAZIE perchè gli presti il tuo fanale, o i tuoi gambali, o i tuoi manicotti, o i il tuo impermeabile che ti sarebbero servioti per affrontare la quinta discesa, forse mi ha rincuorato sul fatto di non aver fatto la quinta ascesa.

Ivan

Un GRAZIE a Ivan e alla sua famiglia/staff EXTRA STRONG:
ci avete regalato una splendida avventura !!!
Non avevo mai partecipato a una manifestazione così rilassata e amichevole

Io ricomincio domani gli allenamenti in prospettiva....2010, così potrò migliorare e passare dai modici 3 versanti a conquistare il PENTAGRAPPA

Mauele

vado in bdc da corsa da 3 anni, ho partecipato a qualche gf( 9 colli e MdD) e in passato ho corso maratone a piedi importanti (N.Y. -Parigi-Venezia) ma solamente alla MGC ho respirato l'aria del non agonismo, del piacere della bdc, della solidarietà e dell'amicizia, del rispetto sportivo tra il primo e l'ultimo(non essendoci nè l'uno nè l'altro), grazie Ivan & co. per quello che trasmettete con il vs impegno e la vs passione, continuate su questo solco perchè il raccolto è ottimo.

paul_astro

Grazie a.......

300 amici, tutta l'organizzazione MGC e tutti coloro che hanno speso anche una sola ora per questa meravigliosa cosa, a tutte le mogli che hanno supportato i mariti in questa giornata e a tutte le mogli che hanno sopportato i mariti in un anno di preparazione, e infine a tutti coloro che per un motivo o per l'altro non sono stati citati.

Un grazie particolare alla fotografa Chiara Vaccari la quale quando ho chiesto il permesso di fare questo video con le sue 61 foto dal sito mi ha "incasinato la vita" con il suo "Spirito Vitale" offrendomi SUBITO anche le altre 777 foto.

NicKo67